Aprire in franchising: come fare


Il Franchising rappresenta da più di mezzo secolo una tecnica commerciale vincente, sia dalla parte dell’affiliante (o franchisor) sia dalla parte dell’affiliato (o franchisee). Il successo di tale tecnica è data dai tantissimi vantaggi per entrambe le parti.

 

Vantaggi dell’aprire in Franchising

Aprire in franchising la propria attività può rappresentare la migliore scelta per avere successo come imprenditore di se stessi. I molti vantaggi di questa soluzione commerciale, tendono ad assicurare a chiunque un’attività sicura e redditizia.

Anche se non si ha esperienza nel settore, ma tanta voglia di imparare e di far bene, si potrà essere leader. Tutto questo grazie ai corsi di formazione iniziale, messi a disposizione dall’affiliante all’affiliato. I corsi, che si terranno presso un altro punto vendita della rete franchising oppure presso la casa madre, avranno come obiettivo quello di dare le basi del settore, in modo da poter diventare poi esperti con l’esperienza sul campo. La formazione verrà poi integrata dal Know How aziendale e dal manuale operativo, i quali consentiranno all’affiliato di riprodurre fedelmente le tecniche standardizzate del franchising.

Ma non solo formazione, a chiunque intenda affiliarsi verrà garantita assistenza e consulenza continua, dalle fasi di avvio fino alla gestione corrente del’attività. Il tutto viene garantito per sostenere l’affiliato passo dopo passo, così da fargli evitare sbavature che si possono tradurre in perdita di tempo e quindi di soldi.

Per assicurare il successo, verranno assicurate anche esclusive di zona, così da creare concorrenza tra lo stesso marchio, business plan personalizzati, per cucire addosso all’affiliato il marchio ed attrezzature ed arredamenti in comodato d’uso gratuito. Quest’ultima parte avviene soprattutto nei franchising legati alla ristorazione e alle friggitorie, facendo risparmiare così oltre 20.000 € a chi decida di unirsi al marchio franchising. Mentre nei settori dell’abbigliamento e degli accessori moda è come l’utilizzo del conto vendita e del ritiro gratuito dell’invenduto, andando ad eliminare il magazzino e le insidie che nasconde.

Un finto svantaggio presente nel franchising sono i canoni periodici o le royalty da versare. Queste non rappresentano un vero svantaggio, ma una forma di incentivo, in quanto è interesse dell’affiliante che vuoi vendiate molto, così da incassare somme sempre maggiori, ed inoltre molto volte le somme riscosse verranno reinvestite in pubblicità od in altre attività utili per l’affiliato.

Svantaggi dell’aprire in Franchising

Ma non solo vantaggi. Può capitare che una cattiva gestione dell’attività o la poca attenzione da parte di un affiliante, portino alla chiusura dell’attività. Un grande svantaggio dell’aprire in franchising è rappresentato dalle imposizioni dei marchi, che tendono a limitare l’autonomia imprenditoriale. Alcune imposizioni, come l’assunzione di personale o l’acquisto forzato di merce senza sbocchi possono compromettere seriamente la vostra esperienza lavorativa. Per fortuna la legge tutela l’affiliato all’articolo 1439 del codice civile, dando la possibilità di sciogliere il contratto se l’affiliante ha omesso informazioni e chiedere il risarcimento del danno.

Come contattare un Franchising

Per contattare velocemente e senza impegno un marchio in franchising vi basterà scegliere una delle tante categorie dei vari settori lavorativi presenti sul sito, situata alla vostra sinistra, cliccarci sopra e poi scegliere il marchio che più si adatta ai vostri requisiti.

Se invece non sapete ancora quale categoria scegliere, ma invece sapete per certo quando potrete investire al massimo nell’apertura della vostra futura attività, allora selezionate il livello d’investimento per voi più adeguato, così da trovare il franchising giusto per le vostre tasche.

Oppure lasciatevi tentare dai marchi in evidenza o dagli ultimi inseriti, visibile sulla Homepage.

Fonte: Staff di Lavorofranchising.it

Data: martedì 05 aprile 2016