Franchising Viaggi online

Per avviare un’agenzia di viaggio online conviene rivolgersi al franchising, considerando che nel settore operano ormai almeno una trentina di nomi nazionali ed internazionali i quali, con condizioni davvero favorevoli, facilitano l’apertura e la gestione dell’attività.

Le cifre richieste in fase di avvio si aggirano in media sui 5.000 €, con o senza royalty mensili, con formule di affiliazione molto simili tra loro. La punta di diamante è costituita dal sito internet personalizzato, che viene fornito “pronto all’uso” e che garantisce una buona operatività e il contatto diretto con i tour operator di tutto il mondo. Inoltre, generalmente, il contratto prevede la possibilità di sfruttare la licenza del gruppo, riducendo ulteriormente i costi di avvio.

In alcuni casi, le formule proposte sono ancora più complete: ci sono marchi che “forniscono” all’affiliato un Direttore Tecnico, eliminando l’ostacolo dato dai requisiti richiesti ed offrendo a chiunque la possibilità di aprire la propria agenzia; altri brand consentono di aderire a programmi fedeltà molto utili non solo per fidelizzare i clienti, ma per scalare nelle posizioni le agenzie più contattate.

Puoi scegliere tra 1 marchi

Franchising All Trade -

All Trade

Franchising Turismo

Inv minimo: € 3,000

Aprire un'agenzia viaggi online

Stando ai dati dell’osservatorio sullo sviluppo digitale, il settore trainante delle attività commerciali su internet è il turismo, che registra un trend in continua ascesa. Perché? Perché acquistare un viaggio online è comodo, veloce e consente spesso di fruire di offerte imperdibili.

Per chi ama questo ambito, per chi ha lavorato in passato in un’agenzia di viaggi fisica e per chi semplicemente è alle prime armi e cerca una attività facile da gestire, soddisfacente e ricca di soddisfazioni, le agenzie di viaggi online sono un’opportunità da non perdere.

 

franchising

 

Cosa serve per aprire un’agenzia viaggi online

Per aprire un’agenzia di viaggi online serve innanzitutto una buona conoscenza del settore. L’ideale sarebbe lanciarsi in questa nuova impresa dopo aver svolto un periodo di lavoro presso un’agenzia vera e propria, ma in alternativa si può seguire un corso apposito.
Ovviamente, qui sta il bello, non serviranno uffici o locali: l’attività potrà essere svolta direttamente da casa, tramite pc. Ciò non significa, tuttavia, che non vi sia una fase di preparazione e “costruzione” necessaria: servirà infatti un sito internet dal quale gestire le transazioni. In questo ambito affidarsi al fai da te non è consigliabile perché entrano in gioco molte competenze specifiche (web design, marketing, SEO ad esempio), che difficilmente anche chi se la cava con l’informatica possiede. L’ideale è rivolgersi ad un professionista, meglio ancora ad un team i cui componenti, ciascuno nel proprio ambito, potranno dar vita al perfetto sito di viaggi online.


Requisiti e iter per aprire un’agenzia viaggi online

A meno che non si scelga di fare da consulenti terzi o non si voglia dar vita ad una sorta di motore di ricerca turistico, per aprire un’agenzia di viaggi online e quindi vendere effettivamente pacchetti vacanze, si deve seguire un percorso burocratico simile a quello richiesto per una agenzia fisica, ad eccezione ovviamente di quanto è inerente allo stabile.
Innanzitutto l’agenzia di viaggi, anche se online, deve avere un Direttore Tecnico. Non deve coincidere con il titolare, ma deve essere in possesso di alcuni requisiti ed in particolare:

  • essere titolare di agenzia da almeno 6 anni o aver lavorato come dipendente nel settore per lo stesso periodo, oppure
  • aver superato gli specifici esami banditi a livello regionale, dopo aver lavorato nel settore per almeno due anni.

La regolamentazione delle agenzie di viaggi è di competenza regionale, quindi è sempre importante verificare la concreta disciplina applicabile e le modalità con cui deve essere inoltrata la domanda all’Ente. In ogni caso sarà necessario:

  • versare una somma a titolo di garanzia fidejussoria dell’attività svolta;
  • stipulare una polizza assicurativa a garanzia degli obblighi contrattuali con i clienti.


Quanto costa aprire un’agenzia viaggi online

Il fatto che si operi online elimina i costi inerenti i luoghi e il personale, ma ciò non significa che si tratti di una attività a costo zero. Come già sottolineato diventa fondamentale il sito internet, che deve essere performante e ben costruito, e pesano le autorizzazioni e le garanzie richieste.

Per aprire un’agenzia di viaggi online si possono spendere anche 10.000 € in fase di avvio. Certo, successivamente, i costi di gestione potranno essere contenuti, considerando che anche per le utenze si potranno utilizzare tranquillamente quelle già presenti per uso domestico.