Franchising Abbigliamento uomo

Visita anche la categoria abbigliamento cliccando qui.

L’abbigliamento è il settore merceologico nel quale il franchising è più utilizzato. Le grandi marche, italiane e straniere, lo utilizzano come strumento per diffondere il proprio marchio e molti hanno approfittato della convenienza di questa formula per avviare una attività imprenditoriale a condizioni vantaggiose.
Aprire un negozio di abbigliamento uomo in franchising può essere una buona occasione anche per chi finanziariamente non ha le risorse necessarie ad avviare in proprio un’impresa o per chi desidera limitare al massimo il rischio d’attività.

Il gran numero di opportunità presenti sul mercato, consente a chiunque, con qualsiasi budget iniziale, di aprire il suo negozio: gli investimenti richiesti vanno dai 15.000 ai 50.000 Euro a seconda della fascia di mercato nella quale ci si inserisce.
Anche i vantaggi connessi all’affiliazione variano a seconda dei marchi. In linea di massima tutti i brand offrono un appoggio iniziale che copre sia la scelta del locale e l’arredamento, che la cura delle pratiche burocratiche necessarie.

Le spese di allestimento sono a carico dell’affiliato, ma non di rado sono offerti comodi piani di finanziamento a lungo termine, con rimborso agevolato.
Nella scelta del brand al quale rivolgersi, è bene valutare le modalità di gestione del magazzino e rifornimento merce e optare per quelli che propongono formule in conto vendita, con la possibilità di reso totale sull’invenduto.

Di sicuro interesse sono infine i vantaggi connessi alle campagne pubblicitarie e promozionali: pensate e gestite su scala nazionale, senza costi aggiuntivi, sono sicuramente più efficaci di quanto sarebbe quella di un singolo negoziante.

Di seguito i migliori marchi in franchising di abbigliamento maschile.

Puoi scegliere tra 3 marchi

Franchising Blooker -

Blooker

Franchising Abbigliamento Uomo in Conto Vendita

Inv minimo: € 50,000

Franchising DS Camicie -

DS Camicie

Franchising Camicerie

Inv minimo: € 18,000

Franchising Invidia -

Invidia

Franchising Camicerie

Inv minimo: € 35,000

 

franchising

 

Aprire un negozio di abbigliamento uomo

I negozi di abbigliamento sono molti, ma esiste un sotto settore che ancora ha ampi margini di guadagno ed è quello dell’abbigliamento maschile.

Le rivendite che si occupano espressamente di vestire gli uomini sono ancora poche, specie se confrontate con quelle dedicate al gentil sesso, e spesso si rivolgono ad un pubblico giovanile, lasciando scoperte ampie fasce di popolazione.

franchising uomo

 

Cosa serve per aprire un negozio di abbigliamento uomo

Il primo passo da compiere è individuare con chiarezza il target di riferimento. I clienti di questo settore possono suddividersi in tre macro categorie: dai 18 ai 30 anni, dai 30 ai 50 e over 50, ciascuna con esigenze, budget a disposizione e gusti differenti.
Individuare la propria clientela consente di effettuare con maggiore precisione le scelte successive: il luogo, il posizionamento, l’arredamento (che deve rispecchiare il genere di abbigliamento venduto), il numero e la tipologia di persone da impiegarvi, nonché le strategie di marketing.
In questo settore la differenziazione è tutto: meglio puntare su una piccola fetta di clienti e fidelizzarli, piuttosto che restare sul generico e trovarsi a concorrere con grandi catene di distribuzione e centri commerciali.

Requisiti e iter per aprire un negozio di abbigliamento uomo

Per svolgere l’attività di vendita al dettaglio di abbigliamento uomo è necessario:

  • aprire P.IVA
  • registrare l’attività presso la Camera di Commercio competente
  • aprire una posizione INPS
  • presentare al Comune nel quale ricade il territorio su cui insiste il negozio una dichiarazione di inizio attività, corredata della documentazione richiesta (comprensiva della planimetria, dell’agibilità e dei dati personali e dell’impresa)
  • aprire la pratica per l’autorizzazione all’esposizione dell’insegna

 

Quanto costa aprire un negozio di abbigliamento uomo

Considerando l’affitto del locale, le utenze e l’arredamento, aprire un negozio di abbigliamento uomo può costare tra i 30.000 e i 150.000 Euro. La forbice, in effetti molto ampia, è giustificata dal fatto che molto dipende, oltre che dalle dimensioni del locale, dalla posizione e dalle strutture di cui si sceglie di dotarlo.
A questo bisogna aggiungere il necessario per l’iter burocratico, circa 600 Euro.

Durante la gestione ordinaria, si dovranno poi pagare gli eventuali dipendenti e considerare, quale voce di costo rilevante, l’approvvigionamento della merce, a meno che non si riesca ad usufruire di formule particolari quali il conto vendita, in vero poco accessibili a chi agisce in autonomia.

 

franchising