Franchising alimentare, come aprire un negozio di prodotti alimentari in franchising

Aprire un alimentari in franchising o comunque un'attività nel settore alimentare è uno dei business di maggiore interesse per coloro che vogliono avviare un'attività in proprio.
Nella scelta del brand a cui affiliarsi per l'apertura del proprio market bisogna tener conto di diversi fattori:

  • capitale iniziale disponibile;
  • location in cui si vuole aprire il franchising;
  • esclusiva di zona;
  • royalties;
  • fee d'ingresso;
  • sistema di approvvigionamento merci fornito dal franchisor.

Franchising Alimentari: di seguito presentiamo le migliori opportunità per aprire un alimentari, un supermercato o un negozio di prodotti senza glutine per celiaci in franchising.

Puoi scegliere tra 11 marchi

Franchising 101CAFFE' -

101CAFFE'

Franchising Caffè

Inv minimo: € 19,800

Franchising Click Cafè -

Click Cafè

Franchising Caffè

Inv minimo: € 10,000

Franchising Dalla Buona Terra -

Dalla Buona Terra

Franchising Alimentari e Prodotti Tipici

Inv minimo: € 4,000

Franchising Divini Sapori -

Divini Sapori

Franchising Vini Sfusi

Inv minimo: € 10,900

Franchising La Lumaca Romana -

La Lumaca Romana

Franchising Lumache

Inv minimo: € 45,000

Franchising Mamey senza glutine -

Mamey senza glutine

Franchising Celiachia

Inv minimo: € 40,000

Franchising Market24h -

Market24h

Negozi alla spina automatici

Inv minimo: € 20,450

Franchising Puglia’s -

Puglia’s

Franchising Prodotti Tipici

Inv minimo: € 12,000

Franchising Tavernacolo -

Tavernacolo

Franchising Enoteche e Vini Sfusi

Inv minimo: € 10,000

Franchising Teatro del Gusto -

Teatro del Gusto

Franchising Prodotti Tipici

Inv minimo: € 50,000

Franchising Tuscan Taste  -

Tuscan Taste

Franchising Prodotti Tipici Toscani

Inv minimo: € 8,000

franchising

Requisiti e iter per aprire un alimentari o un negozio per celiaci

  • Individuare un locale in affitto o di proprietà (contattare il franchisor di proprio interesse per conoscere la metratura richiesta);
  • Apertura partita IVA come ditta individuale o in forma societaria;
  • Iscrizione nel registro delle imprese presso la camera di commercio;
  • Iscrizione all'INPS;
  • Attestato SAB seguendo relativo corso o equivalente;
  • Segnalazione di avvio attività al comune di competenza.